CALEIDOSCOPIO

L'ambizione è la bussola del leader

L'ambizione è la bussola del leader

La difficoltà più grande che incontro nel mio lavoro non è quella di vendere il mio servizio, non è quella di creare il percorso formativo più adatto al mio cliente, ma è quella di relazionarmi con imprenditori che hanno perso il sogno, la prospettiva, la visione.

Pura nasce per fare realizzare la strategia ossia la visione (sogno) dell'imprenditore, ma senza sogno, non si può percorrere alcuna strada.

La visione porta le aziende e le persone a ragionare ed agire per priorità, non per emergenza. La condivisione del sogno comune genera senso di appartenenza, entusiasmo e responsabilità, non egocentrismo ed indifferenza.

Quando il leader perde la visione, perde la propria bussola e quindi genera esattamente tutto ciò che vorrebbe evitare: mancanza di prospettiva, confusione negli obiettivi e nelle azioni, irresponsabilità, egocentrismo, improduttività e demotivazione.

Un'azienda senza visione è paragonabile ad un organismo senza cuore: quando il cuore smette di battere, il corpo cessa di vivere.

Perché si perde la visione? Perché siamo essere umani, perché durante il viaggio chiamato “impresa”, alle volte incontriamo tanti imprevisti che ci fanno smarrire la strada, ce la fanno percepire troppo impervia o, peggio ancora, ci fanno dubitare del percorso intrapreso.

Quindi: che fare quando perdiamo la strada? Semplice!

Dobbiamo ricordarci di un dono che ciascuno di noi ha ricevuto, ma essendo il dono più prezioso, è quello più nascosto.

Questo dono è il valore dell'ambizione.

Sì, avete capito bene, tutti la possediamo, solo che alcuni di noi hanno coltivato più di altri questo valore. L'ambizione è la qualità che appartiene più di tutti al genere umano, in quanto spinge le persone ad agire nel presente per diventare migliori nel futuro sviluppando utilità per sé stessi e gli altri.

Senza ambizione tutto è opinabile, tutto è faticoso, niente è prioritario.

Senza ambizione non esiste cambiamento, non esiste proattività nel mercato ma reattività.

Quando un'azienda perde la capacità di pro-agire nel mercato, assume atteggiamenti conformisti che la portano a perdere la propria unicità.

L'ambizione diventa quindi un dovere del leader: se la strada non è chiara a lui, non può certo pretendere che lo sia per la squadra. Se non vive il sogno lui per primo, non può pretendere entusiasmo dai collaboratori o dai clienti.

Quando noi per primi smettiamo di credere nel nostro sogno, non possiamo pretendere che il mercato creda nel nostro prodotto/servizio.

L'ambizione è la bussola del leader: indica la direzione, scandisce i ritmi del viaggio, e permette alla squadra di vivere il percorso con gioia.

Conosci te stesso!

Chiara Pulzato

Copyright © 2015 Pura Italia - note legali